60 secondi di emozioni dell'edizione 2020 del Festival del Ciarlartano

Cerreto di Spoleto

 

Arte, musica e spettacoli per un weekend all'insegna del divertimento.

Mobirise

Ciarlatano, chi è il Ciarlatano? 

Un termine noto nel mondo di cui tutti ne conoscono il significato, ma pochi ne conoscono l’etimo. Genericamente il vocabolo è usato per indicare ogni tipo di impostore e ingannatore ma, come è stato attestato, la diretta derivazione della parola “Ciarlatano” si deve alla fusione fra “Ciarla” (riferita al parlare a vanvera) e “Cerretano” (abitante del comune di Cerreto di Spoleto).
Il percorso di questa parola, quindi, trae la sua origine dal nome proprio del piccolo borgo della Valnerina che, da semplice denominativo per indicarne gli abitanti, è stato poi associato alla professione di questuante scelta dai Cerretani stessi in epoca medievale.
Quando le grandi Istituzioni ospedaliere dell’epoca, al fine di sostenere le loro attività, furono autorizzate dalla Curia romana a ricorrere all’intervento caritativo dei fedeli attraverso denaro, beni o animali, i Cerretani ebbero cosi un ruolo di alto rilievo nella diffusione del mercato delle indulgenze, tanto che l’appellativo "Cerretano" divenne sinonimo di “questuante”.
Dal XV secolo l’espansione di questo fenomeno denigrò in comportamenti lucrativi sulle indulgenze da parte dei questuanti che, infatti, non esitavano a falsificare attestati e documenti per aumentare i propri guadagni. Da questo periodo il ruolo di questuante mutò ad ingannatore e lo snaturamento della missione caritativa fu imputata ai Cerretani che rivelarono grandi abilità e capacità nell’arte della seduzione. I Ciarlatani misero in atto vere e proprie rappresentazioni teatrali di alto ingegno attirando l’interesse dei popolani travolti dalla meraviglia e dallo stupore.
Quest’ultimo aspetto è alla base del Festival del Ciarlatano, manifestazione culturale intenta ad evidenziare la grande intelligenza dei Ciarlatani che solcarono tutta l'Europa, meravigliando intere piazze e popoli diversi. Questi personaggi riuscirono a dimostrare come la gente di umile origine e in un certo senso "disgraziata"... come potevano essere gli abitanti di Cerreto all'epoca, sia stata abile nell’arte di reinventarsi, creando una vera e propria scienza della ciarlataneria.
Due giorni all’insegna del divertimento e della cultura fra arte, musica e teatro, animeranno la Madre Terra dei Ciarlatani promuovendo una figura antica, diventata eterna ed oggi molto attuale in una realtà dove forse i Ciarlatani hanno mutato veste e maschera... ma non hanno perso le loro peculiari abilità.

Size
Show/Hide

Seguici Instagram!

Cerreto di Spoleto

06041
Perugia